Questo articolo nasce da una mia consulenza pedagogica in materia di relazioni educative.

Una mamma mi chiese aiuto perché non riconosceva più sua figlia, tredicenne, tanto aveva modificato il suo carattere, ovviamente, a suo dire, in senso negativo.

I comportamenti anomali del figlio adolescente rappresentano un tentativo di soluzione del ragazzo a stati di tensione generati dai processi di maturazione psico-fisiologici, sui quali influiscono anche fattori di ordine socio-culturale.

L’adolescenza, come ho già scritto in altri articoli dello stesso filone dedicato a tale tematica, è una fase evolutiva articolata e complessa, nonché, per sua natura, accompagnata da mutazioni fisiche, sessuali, cognitive e sociali.

Anche il genitore deve affrontare un processo di cambiamento lento e impegnativo, che richiede una modifica del proprio investimento sul figlio non solo dal punto di vista emotivo quanto da quello educativo.

Gli equilibri su cui tale mutamento incide di più riguardano il modo di relazionarsi e di comunicare: un figlio, da educato, ubbidiente, socievole, può diventare aggressivo, insofferente, solitario, prepotente, fino a non riconoscere ed accettare più le regole.

In questi casi i genitori, sentendosi impotenti e, spesso, inadeguati, di fronte a tali cambiamenti, spesso attuano dei comportamenti che, invece di livellare i conflitti.

I miei consigli possono essere così riassunti:

  • nell’ottica che non si possa tenere il punto su tutto, è bene scrivere su un foglio le cose (comportamenti/richieste) sulle quali, realmente, non si è disposti assolutamente a soprassedere e quelle sulle quali si può chiudere un occhio: ciò contribuirà a diminuire anche il vostro stress;
  • considerate il fatto che le regole che gli avete dato finora andranno ridiscusse e ridefinite, per poter ritrovare un linguaggio condiviso;
  • non chiudetevi nell’orgoglio di sentirvi messi in discussione nel vostro ruolo ma provate ad ascoltare quello che vostro figlio, con i suoi comportamenti, cerca di comunicarvi.

Approfitto per ricordarvi che sul blog sono presenti tanti altri articoli dedicati all’adolescenza, tra cui, inerenti tale tematica:

FIGLI ADOLESCENTI: DISINNESCARE I CONFLITTI | Pedagogiamo

FIGLI ADOLESCENTI: AFFRONTARE LE DISCUSSIONI | Pedagogiamo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui