Tra bambini con ritardo e bambini, cosiddetti, “normodotati”, si evidenziano grandi differenze a livello di sviluppo grafico. Nei primi, infatti, già a 2 anni possiamo osservare manifestazioni grafiche, mentre nei secondi non accade mai prima dei 4 anni.

Esistono caratteristiche comuni nel disegno di un bambino con ritardo mentale, a prescindere dal grado di ritardo.

Nel disegno in basso, a cura di un bambino di età cronologica 7 anni ma di età mentale 5 anni, possiamo osservare quanto segue:

  • il volto della figura umana disegnata non ha mimica, infatti occhi e bocca non comunicano alcuna emozione, sono solo riportati perché esistenti;
  • il tronco è disegnato sempre secondo schemi geometrici, in questo caso rettangolo orizzontale, ma potrebbe essere presente una figura corrispondente ad un quadrato o ad un rettangolo verticale;
  • la testa è enorme rispetto al resto del corpo perché non esiste il concetto di proporzione. La predominanza di questa grande testa posta sul tronco è in relazione alla percezione del bambino che tende a rappresentare la testa come un cerchio grande, perché più importante rispetto al resto del corpo;
  • i colori sono stati scelti su suggerimento dell’insegnante ma la distribuzione degli stessi è assolutamente casuale, con tendenza a lasciare spazi vuoti e a non riempire tutto lo spazio in modo omogeneo, come ad indicare un rifiuto verso la perfezione.

I disegni di questi bambini speciali, così mi piace chiamarli perché, per esperienza pedagogica posso affermare con cognizione di causa che lo siano, sono diversi dagli altri non solo quantitativamente, visti i pochi elementi, essenziali, che disegnano rispettivamente al corpo umano, ma anche qualitativamente perché non avranno mai un corretto senso della prospettiva, per cui è richiesta una specifica maturità mentale, né, per lo stesso discorso, una visione dinamica della realtà.

Per gli insegnanti che lavorano con loro è, comunque, utile valutare i progressi intellettuali dei bambini non solo attraverso la didattica differenziata ma anche attraverso l’evoluzione delle loro produzioni grafiche.

2 Commenti

  1. Buongiorno sono una mamma con un ragazzo con ritardo mentale medio grave
    Ora mio figlio ha compiuto 18 anni il 30 Luglio
    E’ stato a stella Maris 2/3 volte

    • Buonasera,
      tantissimi auguri al suo ragazzo! E’ un grande traguardo. Conosco la struttura solo di nome, spero che abbiano soddisfatto le sue aspettative e, soprattutto, quelle di suo figlio. Se vuole, per informazioni o per un consiglio, può contattarmi via email.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui