Koko era un piccolo koala molto ma molto vergognoso. 

La sua mamma, a cui stava perennemente attaccato se non era dentro casa, era preoccupatissima che, per questo motivo, lui non avrebbe mai avuto amici. Ogni giorno, quindi, lo portava in una radura dove erano soliti riunirsi gli altri piccoli delle altre specie del bosco, sperando che si decidesse ad unirsi al gruppo. 

Invece lui si nascondeva subito dietro le foglie di una grande pianta di eucalipto, che era proprio accanto al luogo dove gli altri giocavano, e, solo chi si soffermava attentamente a guardare la pianta, poteva vedere due occhietti scuri ed il suo nero nasino sbucare da quelle grandi foglie. 

Gli altri piccoli avrebbero voluto tanto invitarlo a giocare ma non c’era verso di farlo uscire da là dentro. Decisero, quindi, di cercare di capire come aiutare quel piccolo koala a superare il suo vergognarsi ma, nonostante i loro sforzi, non trovarono una soluzione adeguata e, allora, decisero di rivolgersi al Gufo Ugo, famoso per la sua saggezza. 

Ugo ci pensò un po’ e poi disse: “so cosa ci vuole: il teatro! Recitando una parte non sarà costretto ad essere se stesso e, piano piano, acquisterà fiducia nelle sue capacità e supererà la sua timidezza”. 

Tutti furono d’accordo e si ingegnarono per creare un teatro nel bosco riuscendo a creare un palco, delle tende per il sipario e tutto l’occorrente per una scenografia. Nonna Conny, che era la sarta del bosco, cucì tutti i costumi e, ognuno aveva la sua parte, anche piccola. 

Koko li guardava incuriosito e non vedeva l’ora di assistere allo spettacolo, ignaro che fosse tutto organizzato per lui, fino a che tutti gli altri piccoli andarono da lui e gli dissero: “dai vieni fuori, guarda che bel costume ti ha cucito Conny, la nonna coniglio!”. Koko provò a resistere ma tutti lo presero per mano e lui capì che non poteva più tirarsi indietro. 

Ci fu, inizialmente, una breve riunione per darsi tutti un’idea di cosa rappresentare e, subito dopo, tutti indossarono i loro costumi, anche Koko, contento, in cuor suo, che tutti si fossero dati da fare per lui. 

Koko chiuse gli occhi ed iniziò a recitare, anche se non lo aveva mai fatto, e lo fece con tale bravura e spontaneità che ricevette tantissimi applausi. Finita la recita, poi, tutti gli altri, che si erano prestati a tutto questo anche se non sapevano affatto recitare, corsero ad abbracciarlo. 

Ovviamente fu molto contento di aver superato la sua timidezza ma lo fu ancora di più nel capire il valore dell’amicizia, anche quella appena nata, in cui tutti si aiutano reciprocamente e nessuno è mai solo neanche nelle difficoltà. 

13 Commenti

  1. Today, I went to the beach with my kids. I found
    a sea shell and gave it to my 4 year old
    daughter and said “You can hear the ocean if you put this to your ear.” She put the shell to her ear and screamed.
    There was a hermit crab inside and it pinched her ear.
    She never wants to go back! LoL I know this is
    totally off topic but I had to tell someone!

  2. Hi, I do believe this is an excellent website.

    I stumbledupon it 😉 I may come back yet again since I saved as a favorite
    it. Money and freedom is the greatest way to change, may you be rich and
    continue to guide others.

  3. What’s Going down i’m new to this, I stumbled upon this I’ve found
    It positively helpful and it has aided me out loads. I am
    hoping to give a contribution & assist other customers like its
    helped me. Good job.

  4. Thanks for a marvelous posting! I certainly enjoyed
    reading it, you could be a great author. I will be sure to bookmark your blog and will come back later in life.
    I want to encourage that you continue your great writing,
    have a nice day!

  5. Hi there! Do you know if they make any plugins to help with SEO?
    I’m trying to get my blog to rank for some targeted keywords but I’m not seeing
    very good results. If you know of any please share.
    Kudos!

  6. An outstanding share! I have just forwarded
    this onto a colleague who had been doing a little homework on this.
    And he actually bought me lunch due to the fact that I discovered it for him…
    lol. So allow me to reword this…. Thank YOU for
    the meal!! But yeah, thanks for spending the time to
    discuss this subject here on your internet site.

  7. I was recommended this web site by my cousin. I’m not sure whether this post is written by him as no one else know such detailed about my trouble.
    You are wonderful! Thanks!

  8. I’m impressed, I have to admit. Seldom do I come across a blog that’s equally educative and amusing, and without a doubt, you’ve hit
    the nail on the head. The issue is something which too few men and women are speaking intelligently about.
    I am very happy I came across this in my search for something relating to this.

  9. I do agree with all the concepts you have presented in your post.
    They’re very convincing and will definitely work. Still, the
    posts are too brief for newbies. May just you please lengthen them
    a little from subsequent time? Thanks for the post.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui