E’ la notte del trentuno
e dormir non può nessuno. 

Ogni zucca è illuminata,
ebbene si, la festa è iniziata! 

Occhi malvagi e terribili voci,
i mostri son orridi ma poco feroci. 

Ecco il vampiro, quanto è vicino!
Ma a guardarlo bene gli manca un canino. 

Arriva la strega in groppa ad una scopa
la voce è roca ma è sempre in voga. 

In una corte si ritrovano tutti,
a guardarli bene come sono brutti! 

Arrivano alle porte e bussano forte
e poi dicono in coro con voci distorte:
“dacci subito un buon dolcetto
sennò ti facciamo uno scherzetto!”. 

Questa è la festa dal clima stregato,
allora, dimmi, da che ti sei mascherato? 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui